mercoledì 23 luglio 2014

PAROLE DI GHIACCIO!

Sì, parole di ghiaccio!
Perché di buon mattino mi hanno raggelato il sangue.





Mentre gusto il primo caffè della giornata, ho la “brillante” idea di accendere il  Tv (come si dice da qualche tempo a questa parte) per sentire le ultime notizie e allora Rai News 24, tanto (penso) uno vale l’altro.

Mi imbatto subito nell’inviata a Gerusalemme, ci racconta con parole “sue” l’evolversi della crisi israelo-palestinese  (così chiamano lo sterminio del popolo palestinese) che con la solita aria, mista di sgomento e indignazione, annuncia palesemente scossa il pesante bilancio delle vittime che continua a salire.
Immediatamente penso stia parlando delle centinaia di vittime Palestinesi, invece no!
Si riferisce ai 28 militari e tre civili israeliani.

Per poco non mi va di traverso il caffè, che bevo amaro, ma stamattina  troppo amaro.
Non sono ancora abbastanza sveglia per alzarmi a spegnere subito e faccio in tempo a sentire l’intervista di una donna tradita da Iron Dome, che non è il marito ma il nome del sistema di difesa antimissile israeliana.
Insomma Iron Dome, si è lasciato sfuggire il primo missile palestinese che in tutta libertà ha colpito la sua casa a due passi da Tel Aviv, parzialmente danneggiata e che solo per puro caso, precisa la giornalista, non ci sono vittime in quanto gli occupanti erano al lavoro.
Evidentemente il lavoro da loro è molto più precario che da noi.
No?

Chiude l’intervista con la signora ancora sotto shock, che ammette di non aver mai pensato potesse succedere. Un simile affronto ad una purosangue  figlia di Davide è sinceramente inaccettabile!

Mentre è accettabile per questi scribacchini da quattro soldi che le vittime civili palestinesi siano a centinaia e giustificate le migliaia di abitazioni rase al suolo di questi “figli di Hamas”, senza nemmeno l’onore di essere intervistati dinnanzi alle loro case distrutte.

Ho finito il caffè ma vorrei tornare a dormire per sognare un enorme “Cupola di ferro” a difesa del popolo e del territorio palestinese dalla violenta stupidità e crudeltà degli uomini.






Nessun commento:

Posta un commento

SOLIDARIETA'

Volti da Ricordare

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.